mercoledì 11 gennaio 2012

Turdilli Calabresi


sono dolci tipici del periodo di Natale


750 gr di farina 00
200 ml di olio evo
200 ml di vino rosso
3 cucchiai di zucchero
un bicchierino di anice
1 cucchiaio di cannella
una punta di cucchiaino di ammoniaca per dolci

Mettere l'olio, il vino, l'anice il vermout in un pentolino sul fuoco e farlo riscaldare quindi aggiungerlo alla
farina e impastare tutti gli ingredienti, poi fare dei salsicciotti e tagliare a pezzi di circa 3 cm,
poi cavarli come per gli gnocchi su un rigagnocchi, la grandezza e' come di un tappo di sughero cicciotto


quindi friggerli in olio ben caldo (io ho usato lo strutto), scolare su carta assorbente.
Per condirli: Bisogna sciogliere in un tegame del cotto di fichi, e rotolarci dentro i turdilli facendoli condire come si fa per gli struffoli.
Nel caso in cui non si ha il mosto cotto o il cotto di fichi va bene anche un ottimo miele

Nessun commento:

Posta un commento